Che Cos’è e Come si ottiene il Pedigree

Nel momento in cui si inizia ad avere interesse verso l’acquisto di un cane e quindi si inizia a perlustrare la rete in
cerca di informazioni, consigli su come acquistare un cane e sulle cose da guardare per avere qualche sicurezza in più, spunta il Pedigree. In questo articolo, andremo a vedere che cos’è, come riconoscere un pedigree originale e soprattutto come si ottiene. Non mancheremo inoltre di illustrarvi come si guarda un pedigree.

Che cos’è il Pedigree?

Si tratta semplicemente dell’albero genealogico del cane. Il Pedigree infatti, è un documento, che attesta la paternità e la maternità genealogica dell’animale.  Il Certificato, viene emesso dall’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) nel momento in cui nasce l’animale, Labrador con Pedigreeoppure successivamente, ma vedremo nel prossimo paragrafo come si ottiene.

All’interno di questo certificato, vi sono elencati tutti i dati principali dell’animale come ad esempio la razza dell’animale, il nome, ovviamente il Sesso e la data di
nascita, ma anche il Colore del mantello, l’eventuale Tatuaggio e l’allevatore. Non mancano informazioni riguardo al Micro-Chip ed ovviamente, come già anticipato la genealogia dell’animale: di norma, all’interno di un pedigree, troviamo informazioni riguardo al Padre e la Madre dell’animale, ma non mancano le informazioni dei nonni, bisnonni, trisavoli e così via.

Come si ottiene un pedigree?

Nel momento in cui nasce un animale, si ha la necessità di compilare due moduli: Il Modello A e B.

  1. Il Modulo A, non è nient’altro che la denuncia della Monta e di Nascita della cucciolata.  Va compilato inderogabilmente entro i 25 giorni dalla nascita dell’animale, e soprattutto va consegnato all’ENCI competente del territorio. La Consegna di questo modulo, ha un costo di euro 15,00. Il Prezzo ovviamente è fisso e valido su tutto il territorio nazionale
  2. Il secondo modulo da compilare, riguarda la denuncia dell’iscrizione della cucciolata all’ENCI. Pedigree è necessarioQuest’ultimo, va consegnato entro i 90 giorni dalla nascita del/i cucciolo/i. Ha anch’esso un costo di 15 euro.

Al costo totale, (30 euro) vanno aggiunti 5 euro di spese di segreteria: Chi vi chiede più di 35 euro per l’iscrizione, vi sta truffando quindi, fate attenzione!

Trovate comunque, a questo indirizzo, un elenco completo delle tariffe ENCI, comprese anche le maggiorazioni che si possono avete con un eventuale ritardo nella consegna dei due moduli.

Una volta compilati ed inviati i moduli, verrà inviata a casa del proprietario dell’animale, una raccomandata con indicata la data del ritiro del certificato, nella sede territoriale ENCI.

Pedigree nell’Adulto: Come si ottiene?

Volevo dedicare un paragrafo a chi ha un animale oramai adulto, ma vuole comunque ottenere il pedigree. Andiamo quindi a vedere, qual’è la procedura per ottenere il certificato.

La prima cosa che dovete fate, è sicuramente un tentativo, che spesso va a buon fine: Bisogna recarsi all’ENCI territoriale e cercare, portando al seguito tutta la documentazione che avete dell’animale (se ne avete) e cercare di Pedigree Labradorrintracciare la registrazione dell’animale e/o di qualche suo parente: se non riuscite, abbiamo una seconda via.

Necessitiamo per ottenere il pedigree, di iscrivere il cane al Registro Supplementari Riconosciuti (R. S. R ). Purtroppo, quest’ultimo, non è aperto a tutte le razze ma solamente alle specie che hanno un “patrimonio genetico” ridotto. Qui, trovate l’elenco di tutte le razze che hanno l’abilitazione all’ingresso di questo registro.

Una volta che abbiamo verificato che il nostro amico a quattro zampe è di una famiglia presente nell’elenco, dovremmo portarlo ad una fiera ENCI, e farlo valutare da un giudice, che ne validerà le caratteristiche, e deciderà se è da considerare capostipite di razza pura. Se l’esito sarà positivo, vi verrà rilasciato il Certificato di Tipicità, che dovrete successivamente consegnare all’ENCI per ottenere l’iscrizione all’R.S.R. Il costo, è di circa 20 euro, comprese le tasse di segreteria.

Come si riconosce un Pedigree falso?

Dietro il Pedigree, c’è una teoria molto strana: A quanto pare, questo certificato, fa lievitare ingiustamente il prezzo dell’animale. Come abbiamo sottolineato più volte, il Pedigree è un semplice documento che attesta la genealogia dell’animale, il nome e la razza, nient’altro. Avere un cane con un pedigree, non significa assolutamente avere un campione.

Anzi, a dirla tutta, i controlli dell’ENCI, sono abbastanza sporadici e soprattutto superficiali: nel momento in cui il giudice verrà a controllare (se e quando), vorrà vedere solamente la madre: e il padre? Insomma, il documento non attesta la purezza della razza.

Come già detto però, nella cultura italiota il pedigree fa lievitare tanto il prezzo. Infatti, sentirete spessissimo discorsi del tipo: Senza Pedigree, 400€, con il pedigree 800.

Secondo quale ragionamento? Queste persone, son solo dei mercenari che non amano gli animali. Il vero allevatore infatti, vede l’iscrizione al pedigree come una cosa obbligatoria, un dovere inderogabile.Pedigree Certificato

Proprio per i motivi sopra elencati, tantissimi sono i venditori privati che cercano sempre di truffare gli acquirenti in cerca di un amico a quattro zampe, anche a volte, producendo pedigree falsi. Vediamo quindi, cosa da l’effettiva validità ad un pedigree:

In Primis, dobbiamo trovare i timbri originali dell’ENCI di Zona e dell’ASL locale. Devono poi successivamente riportare il nome dell’allevamento. Se avete dubbi e quindi volete fare un controllo, basterà una veloce chiamata all’ASL, che tramite l’identificativo, riuscirà a darvi il responso.

Insomma, questo è tutto ciò che vi serve sapere sul pedigree. In Conclusione, non prendetelo come un documento di attestazione della razza. Non fatevi truffare con prezzi “diversi”, e fate sempre attenzione a chi vede gli animali, solamente come una fonte di guadagno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *